bio Maieutica - Tecniche olistiche, Aura Soma, Feng Shui e alimentazione macrobiotica
Vai alla Homepage
 
bioArgomenti
bioSalute
bioDiscipline
bioInfo
Io
Cosa faccio
Contatti
Partner
Il giardino dei libri
www.ilgiardinodeilibri.it
Macrolibrarsi
vai al sito macrolibrarsi
Anche i legumi hanno una storia

La fortuna arriva con le lenticchie…
Capodanno: il suono del dodicesimo rintocco della mezzanotte, oppure l'ora di pranzo, segna l'avvio di una pratica molto diffusa il mangiare un "ricco" piatto di lenticchie (Lens esculenta) sperando che rechino fortuna e benessere.
La forma del legume, che sembra una monetina, ha influito su questa convinzione; ma sicuramente l'ispirazione arriva dall'antico, ove la lenticchia era considerata un bene di lusso ed aveva pure valore monetario.
La Bibbia cita spesso le lenticchie; le piu' conosciute sono quelle relative alla narrazione che ha come protagonisti Giacobbe ed Esau'. Il libro della Genesi riporta che un giorno Esau', di ritorno dal duro lavoro dei campi vide il fratello prepararsi a consumarne un bel piatto fumante. Pur di averlo, accettò la proposta di Giacobbe: "In cambio delle lenticchie mi cedi la tua primogenitura".
La Primogenitura non e' da intendersi soltanto nel suo valore familiare, ma rappresentava soprattutto la discendenza spirituale diretta da Abramo. Rifiutare quell'investitura voleva dire rinunciare ai doni ultraterreni ed ai privilegi terreni ad essa collegati: era rinnegare la discendenza dal Patriarca!
Dall'episodio deriva anche il modo di dire "Per un piatto di lenticchie", che e' diventato esempio di un compenso assolutamente inadeguato se paragonato al valore di ciò che si da in cambio, specie quando lo svantaggioso baratto consiste nella privazione di un bene tangibile per ottenere una fuggevole soddisfazione materiale.
In passato, le lenticchie erano l'alimento tipico degli ebrei in periodo di lutto, in ricordo - cosi dicevano - di Esau' che aveva perduto ciò che aveva di piu' prezioso.
Quella relazione con la morte si ispirava anche al fatto che in tutta l'area mediterranea le lenticchie, come le fave, erano simbolicamente legate al ciclo vita-morte-vita della natura.
Molti secoli dopo, nella Toscana rinascimentale, "cogliere lenticchie" era metafora di morte e sepoltura, come si può verificare in un canto popolare che ricorda la sconfitta del condottiero fiorentino Piero Strozzi e la morte di molti suoi soldati a Scannogallo, nel 1555: "O Piero Strozzi, 'ndu sono i tuoi soldati?/ Al poggio delle Donne, in que' fossati./ O Piero Strozzi, 'ndu sono le tue genti?/ Al poggio delle Donne, a cor le lenti".


ARGOMENTI CORRELATI:

- LENTICCHIE
 
Archivio argomenti:

bioPositivo
bioGiorno
bioOroscopo
bioMeteo
bioVocabolario
bioForismi
bioTeca
bioPalestra
bioSmorfia
bioChef®
I mattoni
I componenti fondamentali per una sana alimentazione
Le ricette
bioFocus
Approfondimento
Anche i legumi hanno una storia
bioCuriosità
La leggenda del raviolo
Il Formaggio di fossa e...
Di che pianta sei...
Carote viola...
Parliamo di
Olio d'oliva
bioMenù
bioMenù: inverno
bioCollegamenti
Links
Controllo qualita'
Audiopsicofonologia

Informazioni

© Gli scritti e le immagini sono di proprietà di bioMaieutica ® (Marchio e logo registrati). E' fatto espresso divieto di utilizzo da parte di terzi.

Disclaimer


- P.IVA 01673140099-